TESTIMONIANZA

Ciao a tutti, siamo Marta e Alessandro e a maggio abbiamo adottato Cremino, ora Tesla, un cane che aveva paura perfino della sua ombra.
Aveva vissuto gran parte della sua vita in canile e non era abituato ai rumori della città. Appena arrivato a casa era euforico ma al primo rumore è corso nell’angolino più sperduto di casa e non ne voleva proprio sapere di muoversi ed esplorare il nuovo territorio.  Era impossibile uscire tanto che per portarlo a fare i bisogni lo dovevamo prendere in braccio mettere in ascensore e da lì portarlo all’albero sotto casa. Le prime settimana non riuscivamo a fare più di qualche metro da casa, ma con tanta pazienza e amore, e con il passare del tempo, aumentavamo di qualche metro fino a fare l’intero giro dell’isolato e nel frattempo Tesla acquistava sempre più confidenza in sé stesso e in noi.  Con l’arrivo dell’estate abbiamo iniziato a fare le gite, vacanze e lunghe camminate nella natura; in questo modo la sua paura è diminuita sempre più.
Oggi non è ancora diventato un cuor di leone, ma quando è il momento di uscire non si fa più tanti problemi e una volta per strada inizia ad odorare ogni angolino che trova. Con gli altri cani , il gatto e le persone è molto socievole, non crea problemi e lo portiamo ovunque noi andiamo.  
La sua vita è sicuramente migliorata, ma descrivere quanto la nostra sia diventata più allegra e piena d’amore con il suo muso in giro per casa è davvero impossibile.

Ciao a tutti, sono un meticcio di quasi 3 anni, ho passato quasi tutta la mia vita in canile ed ero conosciuto come Cremino. Durante la pandemia ho saputo che una signorina mi ha cercato e mi voleva a tutti i costi, ma per colpa del lockdown non ho avuto il piacere di conoscerla. Quando la situazione si è sbloccata, a metà maggio, mi hanno portato in questo nuovo posto, mi hanno detto che si chiama casa e che c’erano mamma Marta e papà Alessandro ad aspettarmi.
All’inizio avevo paura di qualsiasi rumore, non volevo ne’ camminare ne’ uscire, volevo solo stare nel mio angolino. A peggiorare le cose c’era anche il mio nuovo fratellino gatto, Peppino, che era geloso del suo territorio e come io provavo ad esplorare, lui mi soffiava e mi prendeva a zampate (che paura!).
Mi è stato dato un nuovo nome per iniziare una nuova vita: Tesla. Questo è un nome importante, quindi ho subito dovuto dimostrare che l’avrei portato con grande orgoglio, e così giorno dopo giorno mi son fatto coraggio e ho iniziato ad esplorare la mia nuova casa. Piano piano ho iniziato a conoscere Peppino, a condividere le ciotole dell’acqua con lui, a spartirci le coccole e siamo diventati amici.

Ora Peppino mi aspetta sempre dietro la porta quando esco e appena torno mi fa le fusa e si struscia su di me. Pensate, ha addirittura deciso di concedermi parte del sul posto preferito: il letto di mamma e papà. E ora facciamo i pisolini insieme, però non troppo vicini 😀 L’altro giorno Peppino ha dovuto fare il vaccino , non appena ha messo il muso fuori di casa era molto spaventato e piangeva; però c’ero io con lui, non mi sono mai allontanato dal suo trasportino e lo proteggevo dai pericoli della strada: sono anche un fantastico bodyguard !! 😀 Non vi nascondo che ho ancora paura dei rumori fuori, specialmente nelle vie trafficate, però ho capito che i miei nuovi genitori sono sempre lì a proteggermi e cerco di farmi sempre più coraggio per vincere le mie paure.

Adesso scusate ma vi devo salutare, io e Peppino dobbiamo finire di sistemare le valigie per le vacanze. Vi voglio solo ricordare un’ultima cosa: anche se non siamo più cuccioli, noi cani con un po’ di pazienza e amore ci affezioniamo anche ai nostri amici gatti!

Se potete, adottate i cani dai canili che hanno già sofferto abbastanza e hanno bisogno ricevere tanto amore, ma soprattutto sanno dare amore in una maniera indescrivibile.

Quanta gioia da liberare! Finalmente anche il dolce Cremino ha trovato casa e amore! Quanto amore! Lui che conosceva solo il canile, tutta la sua vita in gabbia, ora ha trovato una coppia magnifica, finalmente fortunato, GRAZIE!

QUANTO AMORE SPRECATO IN GABBIA!!! LIBERIAMOLO!

Vicino a Torino. Questo cagnolino è il fratello di Gianduiotto, arrivato anche lui dal sud con le solite tratte bussines ,”staffette”.., camion pieni di cuccioli, (come se qua mancassero i cani), lasciando come sempre la madre al sud per continuare a sfornare cuccioli, nuovo “lavoro” redditizio, colpa logicamente di chi ne fa richiesta, certo oramai sono nati, ma avrebbe un senso allora fare portare su anche la madre, così si sterilizza. Comunque oramai Cremino è qua, ora è dell’associazione , non ha nemmeno 2 anni, affettuoso in modo commovente, un amore di cagnolino. LIBERIAMO anche lui!

Condividimi!