Basta gabbia

Questo povero cane non accettava la gabbia, avevamo mandato ovunque il lungo appello che potete leggere al fondo, abbiamo ricevuto tante telefonate ma purtroppo sempre in un box doveva stare, o se no posti in cui stanno tutti liberi, ma dovevano andare d’accordo tutti… niente di adatto a lui, i giorni passavano e per fortuna una pensione si è resa disponibile a fare delle modifiche per questo povero cane.
Anche per metterlo in sicurezza ,in modo che non potesse scappare, sicuramente voleva tornare sui suoi monti…dai suoi padroni che però volevano solo disfarsene. L’abbiamo finalmente spostato ed ecco le foto appena arrivato, ancora legato ma libero in un prato per lui, solo per lui, da persone speciali e preparate. Ancora tanto nervoso per 2 giorni ha abbaiato e chiamato, ma al terzo giorno è già uscito in passeggiata con una femmina. Ringrazio chi è riuscito ad aiutarlo, era una situazione urgente, molto urgente purtroppo. Non dimentichiamocelo anche se lontano speriamo di trovargli una casa prima o poi, intanto è salvo. Grazie a tutti quelli che si sono prodigati nel trovare il posto giusto, ci voleva una cosa speciale sicura ma senza box. Povero cane abbiamo sofferto con te, ora riprenditi tranquillizzati,e speriamo magari un giorno verrà qualcuno proprio per te.

E’ lunga da leggere , ma questo appello è l’ultima speranza per questo povero cane di 4 anni che viveva in punta alla montagna, fatto nascere per lavorare, e quando non  servono si danno via.. (quando va bene.) Loro, i margari hanno numero illimitato. Li moltiplicano di continuo, sono poche le cascine che accettano PAGANDOLE NOI LOGICAMENTE ..le sterilizzazioni alle madri.   
A questo punto della lettura so già che qualcuno dirà..con tutti i bambini che muoiono di fame… ma di solito chi pensa questo ,non fa niente ne per gli uni ne per gli altri..
ORA sarà un “pippone” ma forse anche l’ultimo, perché sopprimere questo cane  dopo anni che salvi salvi salvi da padroni disgraziati o anche solo da padroni che hanno adottato con leggerezza..
ma ci siamo sempre riusciti, sempre a trovare una soluzione, avendo il tempo ed il posto, facendo il possibile ed anche  l’impossibile, come solo i volontari sanno fare, ed ora dovere sopprimere questo, si può poi dire basta.. per non impazzire..
Ora vi spiego perché questo cane morirà.. a solo 4 anni SOLO PERCHE’NON C’E’IL  TEMPO ED IL POSTO PER POTERLO VALUTARE. 
Chiedetemi il video per farvi vedere come era appena arrivato ..ed è incredibile come la prigionia l’abbia trasformato.
Ecco la storia: comincia il 3 agosto, ed è dal 21 agosto che chiedo aiuto in tutto in nord Italia, un posto adatto a lui per salvarlo. NON LO TROVO!
Pagando logicamente pagando, ma niente. Si salvano cani dal sud dalla Spagna e tutti certo ne hanno diritto.. ma questo è già qui pagheremmo noi per salvarlo e NON SI TROVA UN POSTO ADATTO IN CUI STIA LIBERO! Tanti bei consigli che non posso attuare e tante parole come sempre da chi fa volontariato virtuale..
Era da tempo che una margara doveva dare via questo cane, perchè era troppo pesante con le capre, l’aveva già dato ad una famiglia con bambini che poi dopo pochi giorni l’ha ridato, rivoltasi ad altri volontari è arrivata sino a noi.
Non li prendiamo a scatola chiusa, dico sempre salviamo pure cani malati vecchi  marci, ma non vogliamo cani che non si possono gestire, che poi noi volontari non riusciamo fare uscire, che si possa lenire il tempo di attesa in cui devono stare nelle maledette gabbie fino a ritrovare di nuovo casa.
Una cosa continua come una catena di montaggio..perchè noi ritiriamo cani di proprietà, paghiamo la pensione per i cani degli altri , e via uno l’altro, da tantissimi anni.
Per questo andiamo vederli conoscerli e scegliamo.
Si scegliamo ed è brutto pure quello uno lo salvi e l’altro no.. i padroni hanno fretta e tanti modi per sbarazzarsene, ma continuano a farne nascere…
Andiamo fino lassù a 2000 metri per conoscere questo povero Cristo, accarezzato toccato pacioccato, fatto tutto quello che non bisogna fare quando si vede un cane per la prima volta,ma proprio per essere sicura della gestibilita e potere dare a lui quello che facciamo per tutti gli altri, passeggiate bagni corse, sempre nell’attesa che arrivi una persona  a liberarlo per sempre.
Caricato, in macchina non si sente, bravissimo,portato in gabbia allibito, cambiano gli orizzonti, è per tutti uno shock, ma un po’ di giorni si abituano tutti, anche perché da noi è un posto bello,  volontari sempre, non esiste festa, tutti i giorni devono avere la loro dose di amore e questo gruppo di volontari fantastici fa i salti mortali..
lavorano figli, ma i volontari veri fanno come ho detto prima, il possibile e l’impossibile,
QUA PURTROPPO NON POSSIAMO.
Dopo una settimana di coccole e amore, ha cominciato ad innervosirsi, giorno per giorno peggiorava, saltava addosso ai volontari nell’attimo che usciva dalla gabbia, ogni giorno peggio, la seconda settimana sono andata apposta tutti i giorni solo per lui, usciva e pinzava, senza affondare i denti ma pinzava, arriviamo a ferragosto, mi fa un po’ di lividi..
per com’è nervoso e salta addosso quando esce dalla gabbia, sempre più disperato.
Ne parlo con una signora speciale, mi dice di provare a portarglielo, e siamo al 16, lo carico imbottendomi, sapendo già cosa avrebbe fatto appena apri la gabbia.
Lo porto ed anche qua primi giorni perfetto. Poi ha cominciato a mordere, il maschio, (va beh maschio con maschio ci sta.. ) fino al 21 agosto che ha cominciato a mordere la femmina.
Da quel momento abbiamo cercato ovunque un centro apposta per lui, senza gabbie. Ovunque consigli ma che non posso attuare se non si trova il posto.
Ho persino chiamato la sua padrona per renderlo..
(magari le avrebbe fatto pena e forse poteva tenere anche un cane che non lavorava bene.. dato che l’hanno messo al mondo loro, magari gli fa pena il loro cane  per quanto sta soffrendo e patendo la gabbia,)
INVECE NO, CI HA DETTO SUBITO DI PORTARLO DAL VETERINARIO E PAGAVANO LORO LA SOPPRESSIONE!
Ieri  29 agosto  ho dovuto riprenderlo per portarlo nell’unico posto che ho, la gabbia in pensione, perché era sempre peggio ed avrebbe ammazzato il cane femmina la dove era da quasi 2 settimane .
Ora dopo 27 giorni, è dove non posso farlo valutare, perché nessuno di noi  lo farà uscire, posso fare venire tanti comportamentisti bravi, che possono fare guardandolo?? Dunque non è vita è peggiorerà, magari è veramente da sopprimere , ma mai lo saprò se non riesco trovare un posto apposta per cani problematici, magari è pazzo come hanno detto  ora gli ex proprietari.. però l’avevano dato ad una famiglia con dei bambini. 
Tenere un cane in gabbia,che vede uscire gli altri ed avere il massimo,  invece lui  tenerlo in chiuso a vita , non riesco, meglio morire.
Ultimo appello del 30 agosto 2020, chi è interessato e può aiutarlo mi chieda il video e vedrà come era..
GRAZIE e scusate  se ci sono errori ho scritto di getto, non rileggo butto questo appello nel mondo virtuale a cui sono poco avvezza , sono vintage, da noi funziona ancora tanto il passaparola i volantini di carta ed il sito..
ne abbiamo salvati centinaia e centinaia..  lui non lo salviamo se non troviamo un posto adatto a lui.
Chi vuole il video per vedere come era solo 24 giorni fa mandi un whats ap al 3347731828

Condividimi!