Bryan non c’è più..

Che sofferenza non si può immaginare se non si prova, se non si vive questo inferno da tanti anni, se non ci fossero così tanti cani che una casa ce l’hanno e devono trovarne un’altra urgentemente… solito, che sofferenza nascere così.. mentre la maggior parte delle persone
guarda e non vede,
guarda e non sente il dolore,
guarda e non li pensa alla notte,
guarda e non si immedesima in ogni creatura che soffre..
Che ingiustizia morire ieri mentre oggi avevi trovato casa, persona splendida con le sue campane tibetane, che non guardava il pelo il culo e tante altre balle,
era colpita dal tuo sguardo e stavi per finire in una magnifica casa mai da solo.., invece muori mentre sei fuori dal box libero all’ombra con la piccola di 17 anni non faceva nemmeno caldo ieri insieme ai volontari, un po’ moriamo anche noi…
Una telefonata e di nuovo con quel dolore questa volta pure il cuore faceva male,  proprio ora che stavi benissimo, perché il giorno prima di essere di nuovo in una casa? Che ingiustizia, che brutto essere volontari dentro e non a parole o virtuali come sono tantissimi oramai.. non smettere di piangere per una ingiustizia,
certo direte ce ne sono tante ..ma questo non vuol dire che non puoi combatterne una alla volte.. quante cose brutte questa settimana.. e per giunta tutti cani che una casa l’avevano! Ma è sempre peggio che sta succedendo? Io vorrei riuscire ad essere come voi che riuscite venire in canile ed uscire dicendo ci penso… mentre i volontari nemmeno scelgono…si guarda l’urgenza , si seppellisce sovente a casa.. ma non si soffre così come per te Bryan, non riesco smettere di piangere..

AGGIORNAMENTO . Abbiamo portato Bryan “cuor contento” per 8 giorni in un centro di riabilitazione, dove ha fatto laser, tekar ozonoterapia pedana e bagni medicati, ecco il risultato! Rifiorito, bellissimo e sta benissimo, lui vuole solo compagnia, li nel centro stava con tutti, cani gatti persone, simpaticissimo ed ora è completamente “revisionato”! Liberiamo questo cane con il cuore contento, facile facile, adorabile, tanta voglia di vivere e da compagnia, tanta compagnia!


Vicino a Torino. Questo povero Cristo dopo 12 anni in una casa con la sua padroncina, immaginiamo e speriamo tanto amato, ora è in canile, perchè tanto oramai è vecchio, la sua padroncina non c’è più e i parenti non lo vogliono. All’inizio è stato molto “stupito” cercava con lo sguardo di capire dove era, Forse era da tanto che non vedeva prati o passeggiava , non so, comunque il secondo giorno è già stato fuori tutto il pomeriggio ad annusare l’erba e provare persino a “correre” quando passava vicino un cane femmina, simpaticissimo, ora lo faremo rifiorire, sicuramente adesso è tanto amato, i volontari ci sono anche nelle feste, e solito si fa il possibile per rendere l’attesa meno pesante.
Anche per lui cerchiamo una casa piena d’amore, sappiamo che fare del bene fa bene e la gioia che da liberare, la specialità delle persone che seguono questo sito, Bryan vi aspetta!

Condividimi!