Otto a scatola chiusa

Aggiornamento. Otto è andato a mettersi in posa da solo per foto di natale.
ricordiamoci che siamo circondati da mostri..come chi ha avvolto metri di scotch intorno ad una scatola con dentro questo piccolo, buttato, per farlo morire in modo orrendo..

Cara Eleonora le mando la storia di Otto.
Ne faccia l’uso che crede.
Un abbraccio Emma e Felice

Non finirà mai di stupirmi dell’inciviltà di alcuni miei concittadini.
Una strada bellissima tra alberi e boschi viene spesso usata come deposito per rifiuti ingombranti;tu chiami il comune,l’immondizia viene rimossa e alcuni giorni dopo siamo punto e a capo.
Oggi,è già quasi buio,hanno depositato uno scatolone un pò giù nel bosco.
“Infami e sozzoni”è il pensiero,domani chiamo l’ACSEL.
Arrivata a casa il tarlo del dubbio comincia a rodermi….
“e se lo scatolone non fosse vuoto?”
“…ma cosa vai a pensare è solo immondizia!!!!”
“però…” “ma no” “ma si” ecc ecc intanto risalgo in macchina e ripercorro la strada al contrario.
Ecco la scatola ben chiusa e sigillata con metri e metri di nastro per pacchi.Sembra vuota perchè leggera e allora perchè chiuderla così?
Rompo un pò di nasrtro con l’aiuto della chiave e un musetto con grandi occhi gialli terrorizzati mi fissa:
Volo a casa con il mio ormai prezioso scatolone ma non posso fare a meno di pensare che un anno fa come oggi Klein ci ha lasciati e il ricordo rafforza il dolore per la sua mancanza.
Ce lo hai mandato tu?
Quando apriamo la scatola tra la curiosità dei gatti di casa e il muso lungo di Felice un pò perplesso emerge un gattino spaventatissimo.
Lo chiameremo “Otto” perchè oggi è l’otto Novembre e perchè è l’ottavo non cercato arrivo felino
A chi lo aveva condannato ad una morte atroce tutto il male possibile, a noi la gioia di vederlo crescere,le risate per i suoi giochi la sua dolcezza che ci scalda il cuore

Condividimi!